L’Europa faccia ciò per cui è nata, solidarietà tra Paesi

Immigrazione: Zampa, Ue non può lasciarci da soli

(ANSA) – Roma, 16 giugno – “Non e’ piu’ tollerabile che a donne, uomini e minori sia impedito l’esercizio del diritto fondamentale alla mobilita’, sancito dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani. Abbiamo il dovere di reagire e tornare a rivolgerci all’Europa perche’ faccia rispettare le quote cosi’ come era stato stabilito”. Lo afferma Sandra Zampa, vicepresidente del Partito Democratico.

“Non ci sono alternative possibili ad un’Europa inclusiva e solidale, che sappia guardare ai paesi del mediterraneo con rinnovato interesse e con la volonta’ di risolvere i conflitti e riportare pace e nuove prospettive per questa gente, disperata, che non ha alternative alla fuga da fame e guerra. La mia preoccupazione e’ per i tanti minori che sono in queste ore esposti a gravi danni, psicologici e materiali. Siamo dinnanzi ad una situazione di grave allarme: migranti respinti con violenza e agenti feriti, entrambe vittime di una cecita’ politica che non e’ piu’ sostenibile”.

”Auspico che dal Consiglio Europeo degli Affari Esteri, a cui sta partecipando anche il ministro Alfano, giunga presto una risposta che possa portare chiarezza e consenta a queste persone di raggiungere i Paesi verso i quali sono diretti. L’Italia, da sola, non puo’ affrontare questo fenomeno che non si arrestera’ finche’ non la situazione in medio oriente e in Africa non si sara’ ricomposta. E l’Europa non puo’ lasciarci da soli dinnanzi a questa migrazione che coinvolge tutti gli stati membri”, conclude.

(ANSA).

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa