L’Europa faccia ciò per cui è nata, solidarietà tra Paesi

Immigrazione: Zampa, Ue non può lasciarci da soli

(ANSA) – Roma, 16 giugno – “Non e’ piu’ tollerabile che a donne, uomini e minori sia impedito l’esercizio del diritto fondamentale alla mobilita’, sancito dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani. Abbiamo il dovere di reagire e tornare a rivolgerci all’Europa perche’ faccia rispettare le quote cosi’ come era stato stabilito”. Lo afferma Sandra Zampa, vicepresidente del Partito Democratico.

“Non ci sono alternative possibili ad un’Europa inclusiva e solidale, che sappia guardare ai paesi del mediterraneo con rinnovato interesse e con la volonta’ di risolvere i conflitti e riportare pace e nuove prospettive per questa gente, disperata, che non ha alternative alla fuga da fame e guerra. La mia preoccupazione e’ per i tanti minori che sono in queste ore esposti a gravi danni, psicologici e materiali. Siamo dinnanzi ad una situazione di grave allarme: migranti respinti con violenza e agenti feriti, entrambe vittime di una cecita’ politica che non e’ piu’ sostenibile”.

”Auspico che dal Consiglio Europeo degli Affari Esteri, a cui sta partecipando anche il ministro Alfano, giunga presto una risposta che possa portare chiarezza e consenta a queste persone di raggiungere i Paesi verso i quali sono diretti. L’Italia, da sola, non puo’ affrontare questo fenomeno che non si arrestera’ finche’ non la situazione in medio oriente e in Africa non si sara’ ricomposta. E l’Europa non puo’ lasciarci da soli dinnanzi a questa migrazione che coinvolge tutti gli stati membri”, conclude.

(ANSA).

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it