Legge Zampa sull’accoglienza dei minori: un segno che una politica migliore è ancora possibile

 

Carissime amiche e carissimi amici,

dopo tre anni di lavoro finalmente, il 29 marzo scorso, la Legge di riordino del sistema di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati è stata approvata in terza lettura alla Camera dei deputati.

Qui trovate la sintesi dei contenuti della Legge e il suo iter legislativo.

La Legge è frutto di un lavoro intenso con le organizzazioni non governative e con le associazioni che operano a tutela di infanzia e adolescenza a cominciare da Save The Children che è all’origine dell’iniziativa legislativa, per proseguire con Unicef, Terre des Hommes, Caritas, UNHCR, Intersos, Sant’Egidio, Defence For children, Emergency, Oxfam, CIR, CNCA, Aibi. E’ frutto della stretta collaborazione con l’Anci che ha fatto sentire forte la voce dei sindaci. Non vi saremmo giunti senza il sostegno del mondo della giustizia, dall’ANM fino ai giudici minorili, l’AIMMF,  degli assistenti sociali  (Cnoas), e della Garante dell’infanzia. Infine è stato strategico cercare un’intesa tra le diverse forze politiche che ha consentito di ottenere un ampio consenso, nonostante Forza Italia abbia cambiato parere al momento del voto in Aula e il no della Lega. Da ultimo, decisivo,  non ci saremmo arrivati senza la determinazione del gruppo parlamentare PD di cui mi onoro di far parte.

L’Italia è il primo Paese a dotarsi di una Legge a tutela dei migranti minori soli. Questo provvedimento molto atteso e accolto con grande favore da tutte le Associazioni impegnate nella difesa dei diritti dei minori, consentirà al nostro Paese non solo un miglior utilizzo delle risorse destinate, ma consentirà l’affido familiare di questi minori che fuggono da fame, guerre, carestie, persecuzioni religiose e etniche. Ci consentirà di tutelare la loro vita e di contrastare in modo efficace il fenomeno dei minori scomparsi e il loro reclutamento da parte della criminalità organizzata. Questa Legge è ispirata al principio del maggiore interesse del fanciullo che sempre deve prevalere su ogni altra considerazione, così come ci impone la Convenzione di New York e ha l’ambizione di concorrere a costruire un sistema che guarda lontano, al futuro, e che Papa Francesco ha con un’estrema efficacia richiamato e descritto semplicemente con quattro verbi: accogliere, proteggere, promuovere, integrare. Mai come oggi l’infanzia e l’adolescenza è esposta, nel mondo, a violenze inaudite. Nostro è il compito di proteggere queste giovani vite che giungono qui alla ricerca di una nuova possibilità, alla ricerca di un futuro possibile. Con questa legge l’Italia indica per prima all’Europa la strada da percorrere e si impone per la qualità della propria risposta. Ma da più parti del mondo c’è attenzione e interesse nei confronti di questa legge che è già stata tradotta in inglese proprio con lo scopo di promuoverne la conoscenza. Sarò intervistata dalla televisione di stato del Messico e andrò a Bruxelles per discuterne con i nostri Europarlamentari.

Chi sono i minori migranti non accompagnati? Ne ho conosciuti molti in occasione delle mie visite e Lampedusa e nelle strutture di accoglienza. Alcune di queste storie – qui ve ne propongo una –  sono confluite nel libro “Cercare un futuro lontano da casa. Storie di minori stranieri non accompagnati” di Giancarlo Rigon e Giovanni Mengoli (EDB editore). “Nelle pagine di questo breve libro – scrive Romano Prodi in uno dei contributi al volume-  leggiamo le impronte delle tragedie del mondo contemporaneo impresse nel corpo e nell’anima degli adolescenti fuggiti dai paesi dove l’umanità è più a  rischio”.

E’ da questi incontri, dall’analisi approfondita del fenomeno della migrazione minorile e dalla consapevolezza che è responsabilità della politica farsi carico dei problemi e cercare una risposta, che nasce questa Legge. Credo capiti così, quando la realtà, nella sua verità e nella sua urgenza, chiede una risposta, ma credo che sia anche un segno della speranza che una politica migliore è ancora possibile.

S.Z.

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa