L’Italia rispetti la Convenzione ONU e approvi la nostra Proposta di Legge per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati

IMMIGRATI. ZAMPA: L’ITALIA DIMENTICA I MINORI NON ACCOMPAGNATI. NON RESTA CHE RIVOLGERSI AGLI ORGANISMI INTERNAZIONALI

(DIRE) Roma, 20 febbraio – “Non è più accettabile che l’Italia non abbia ancora un piano strutturato di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati. La legge depositata in Parlamento il 4 ottobre scorso, predisposta assieme a Save the Children, consentirebbe, se approvata, di superare la fase della continua criticità dinnanzi alla quale non siamo in grado di rispettare gli accordi internazionali a tutela dei minori migranti non accompagnati”.  E’ quanto dichiara Sandra Zampa, deputata del Partito Democratico e vice presidente della Commissione Bicamerale Infanzia e Adolescenza.

‘Secondo quanto riferisce infatti Save the Children sono 262 i minori arrivati il 7 e ancora ieri, 19 febbraio, e accolti nelle strutture siciliane di Priolo e nel Palajonio di Augusta. Solo l’Associazione sta verificandone la provenienza e l’età. Dormono su brandine, ricevono pasti insufficienti, nessuna possibilità per loro di chiamare casa, scarsa la fornitura di saponi e asciugamani. I farmaci prescritti per qualcuno non sono stati comperati, salvo qualche unità acquistata dai volontari della Protezione Civile a loro spese. I 23 minori ospitati presso il Centro della Protezione Civile di Bruscoli sono affetti da scabbia”.

“Questa vergogna deve finire, i minori vanno accolti e protetti. Quale sarà la nostra immagine dinnanzi alla Comunità Internazionale se non saremo in grado di rispettare nemmeno i diritti fondamentali dei più fragili? A questo punto valuterò con l’assistenza di esperti se rivolgermi alle sedi internazionali perchè l’Italia sia costretta a rispettare la Convenzione ONU”.

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa