Legge elettorale: Renzi dica cosa vuole fare. Per ricostruire il PD si parte da qui

Pd: Zampa, Renzi dica che vuole fare su legge elettorale

(ANSA) – ROMA, 12 MAR – “Trovo singolare che si possa da un lato sostenere, come fa Orfini, l’opportunita’ di un ritorno al proporzionale e dall’altro che si possa dire no ai partitini.

Ancora piu’ strambo risulta dire, come fa Guerini, che di alleanze si parlera’ dopo la legge elettorale visto che la legge elettorale determina lo schema di gioco.

Ma la cosa piu’ paradossale e’ assistere a un dibattito virtuale sulla legge elettorale mentre nella realta’ sappiamo che nessuno sta seriamente lavorando per cambiarla, nonostante la bocciatura che la Corte costituzionale ha riservato all’Italicum”. Lo dice la deputata prodiana del Pd Sandra Zampa.

“Temo sia legittimo sospettare che, in fondo, non si voglia fare praticamente nulla per porre rimedio allo stallo della legge elettorale per tenersi le mani libere e fare alleanze dopo il voto e per tenersi ben stretta la nomina dei capilista.

Se cosi’ fosse non solo si negherebbe l’Ulivo e la sua eredita’, peraltro assunta tra i principi fondanti del Pd, e cioe’ che i cittadini devono sapere per cosa votano e devono poter scegliere i propri parlamentari ma si farebbe davvero il male del Paese destinando il sistema alla ingovernabilita’ e alla instabilita’.

Per questo occorre che Renzi dica con chiarezza cosa pensa su questo nodo fondamentale. Per quanto mi riguarda mi ritrovo nelle parole di Orlando: occorre lavorare per un’alleanza larga e costruire ponti con cio’ che sta fuori dal Pd. Ma perche’ funzioni e’ indispensabile che il Pd torni ad essere un partito rispettato e accogliente”. (ANSA).
DEL 12-MAR-17 14:58 NNNN

Print Friendly
Be Sociable, Share!
abc last mar 12, 2017 Categorie: Media ,Sui mass media
Tag: , , , .

Lascia una risposta

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa