Buon Compleanno e grazie, Tina !

25 marzo 1927- 25 marzo 2015

Oggi è il compleanno di Tina Anselmi. La staffetta Gabriella che nei giorni terribili della lotta contro il nazifascismo pregava, uscendo di casa, di non dover usare le armi, pur sapendo che a quell’impegno per la libertà non ci si poteva sottrarre. “Capii allora che per cambiare il mondo bisognava esserci” ha scritto nella sua autobiografia.

E’ stata la prima donna ministro della Repubblica italiana.

A lei dobbiamo la legge sulle pari opportunità. Fu tra i principali autori della riforma che introdusse il Servizio Sanitario Nazionale. Il suo impegno e la sua determinazione, la sua passione costruttiva, nella vita politica e istituzionale del nostro Paese sono un esempio per ognuno di noi. Giovanissima si impegnò per il diritto al voto delle donne, pur non avendo ancora l’età per votare.

Donna coraggiosa, Tina Anselmi fece parte dell Commissione di indagine sulla P2 e, spesso in solitudine, ingaggiò una lotta tenace contro l’eversione piduista.

Ho avuto l’onore di conoscerla qualche anno fa quando le feci visita a casa sua. Oggi le rivolgo i miei più affettosi auguri e voglio ricordare a me stessa e a ciascuno di voi, soprattutto ai più giovani, un brano del suo libro “Storia di una passione politica“.

“La nostra storia ci dovrebbe insegnare che la democrazia è un bene delicato, fragile, deperibile, una pianta che attecchisce solo in certi terreni, precedentemente concimati, attraverso la responsabilità di tutto un popolo.Dovremmo riflettere sul fatto che la democrazia non è solo libere elezioni, non è solo progresso economico. E’ giustizia, è rispetto della dignità umana, dei diritti delle donne. E’ tranquillità per i vecchi e speranza per i figli. E’ pace”.

Grazie Tina!

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa