Migliorare l’efficienza della giustizia minorile con finanziamenti e nuove assunzioni garantendo i diritti dei minori

ORDINE DEL GIORNO presentato da Sandra Zampa

La Camera, in sede di esame dell’A.C. 4909 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 dicembre 2011, n. 211, recante interventi urgenti per il contrasto della tensione detentiva determinata dal sovraffollamento delle carceri“.

Considerato che:

le drammatiche condizioni delle carceri italiane si riflettono, inesorabilmente, anche sui soggetti più fragili del sistema,  e  purtroppo non fanno certo eccezione  i minori;

al di là della volontà di chi vi opera con dedizione ed energie, spessissimo in condizioni di grave carenza di organico e all’interno di sedi inadatte e prive delle necessarie risorse, va rilevato, purtroppo che ormai anche la maggior parte delle carceri minorili sono diventate luoghi “di detenzione della miseria”;

la condizione dei più esposti rispetto alla deprivazione dei diritti da la misura della esatta condizione generale di una popolazione: e la condizione dell’infanzia in generale in Italia oggi è piena espressione delle contraddizioni e dei rischi del nostro Paese;

nelle carceri minorili, spesso, esplode il conflitto tra il diritto di bambini e ragazzi all’identità e al suo pieno sviluppo nelle migliori condizioni economiche, sociali e culturali: l’infanzia è infatti al centro delle attenzioni espresse delle persone, dalle famiglie, dalla società e dalla politica a parole, ma nei fatti si verificano più che in altri tempi fenomeni crescenti di povertà economica e culturale, di abbandono, di sfruttamento e di emarginazione.

IMPEGNA IL GOVERNO

Nell’ambito delle sue proprie competenze ad adottare tutte le misure utili e  necessarie al fine di rendere il sistema della giustizia minorile sempre più efficiente ed in grado di garantire nella loro pienezza i diritti dei minori, munendolo delle necessarie risorse in termini finanziari e di dotazione di personale, nonché ad adoperarsi affinché vengano privilegiate in ogni caso possibile tutte le misure alternative alla detenzione.

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa