Patto coi 5 Stelle? Consultare la base prima di decidere

Zingaretti_DiMaioIl centrosinistra al bivio
Zampa: “La nostra base va consultata prima di decidere”

Intervista di Silvia Bignami a sandra Zampa su La Repubblica, ed. Bologna, del 20 agosto 2019

« Il governo con i 5 Stelle? Una strada difficilissima » , mette in chiaro Sandra Zampa. Tanto difficile, spiega l’ ex parlamentare dem, prodiana e membro della direzione nazionale del Pd, che prima di imboccarla sarebbe necessario sottoporre qualsiasi eventuale accordo a una consultazione «con iscritti ed elettori». Un referendum, con la stessa base elettorale delle primarie, per dire sì o no al patto con i pentastellati.

«Il punto è – spiega l’ ex deputata democratica – che di fronte a una situazione così delicata chi deve prendere decisioni deve essere capace di farsi comprendere dalla nostra gente, che in questo momento è molto frastornata » .

Peraltro, aggiunge, la strada delle elezioni resterebbe la via maestra: « Le elezioni non sono una patologia, ma il cuore del sistema democratico. Il problema in questo caso è che abbiamo una legge elettorale, il Rosatellum, che va cambiata » . Se però si segue l’ idea di un governo, bisogna che la proposta « sia molto seria e politica » , come quella tracciata da Romano Prodi, e soprattutto bisogna che « l’ apertura e i termini dell’ eventuale governo siano più che trasparenti » di fronte all’ elettorato democratico.

Paletti ben precisi, insomma, per un progetto che deve costruirsi attorno a un programma che anche il Professore ha specificato debba essere ” dettagliatissimo”, per evitare fraintendimenti. « L’ apertura a un confronto avrebbe il pregio di far cessare il clima d’ odio che dilania il Paese», spiega Zampa, che al centro del patto mette «l’ Europae e il ruolo dell’ Italia per la rinascita della Ue, a cominciare dal tema migranti».

Non secondario, infine, l’ obiettivo di fermare l’ onda nera leghista anche in Emilia- Romagna, al voto tra fine anno e gennaio 2020: « Penso che un patto Pd- 5 Stelle a Roma potrebbe aiutare anche il presidente Stefano Bonaccini ad allargare ancora di più le basi del suo consenso.

Il governatore già ora ha un gradimento che va oltre quello del Pd, ma rapporti diversi col Movimento potrebbero ampliare ulteriormente il raggio di coloro che lo apprezzano».

Tutto sta a vedere se sia davvero possibile a Roma inizare un percorso che forse, aggiunge Zampa, « sarebbe stato più facile cominciare un anno fa».

Print Friendly
Be Sociable, Share!
abc last ago 20, 2019 Categorie: Media ,Sui mass media
Tag: , , , , .

Lascia una risposta

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it