Creare subito un corridoio umanitario per i bambini in fuga dai paesi sconvolti dalla guerra e dalla povertà

NAUFRAGIO LAMPEDUSA. ZAMPA (PD) NON E’ PROBLEMA SOLO ITALIANO. CREARE SUBITO CORRIDOI UMANITARI PER MINORI.

Roma, 3 ottobre 2013 – “Non passa giorno ormai che la cronaca non ci consegni notizia di morti in mare, di disperati che abbandonano la propria terra per cercare un futuro altrove e trovare invece una morte atroce in mare. Oggi, tra i circa 80 morti accertati al momento,recuperati al largo di Lampedusa, ci sono anche alcuni bambini“.

“Non possiamo non chiedere a noi stessi e alle istituzioni italiane di fare di più perché si ponga rimedio alla tragedia umanitaria che si consuma da mesi sotto i nostri occhi. Soprattutto chiediamo al governo di farsi parte attiva presso l’Unione Europea e a tutti i parlamentari europei di affrontare in quella sede il problema che, per la sua gravità, non può essere lasciato solo all’Italia“.

“Occorre immaginare inoltre un corridoio umanitario per le persone di minore età in fuga dai paesi sconvolti dalla guerra e dalla povertà. Occorre agire subito. L’emozione è la commozione che accompagnarono la visita del Papa a Lampedusa trovino traduzione in azioni”

Lo dichiara Sandra Zampa del Partito democratico, membro della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza.

 

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
abc last ott 3, 2013 Categorie: Media ,Sui mass media
Tag: , , , , , .

Lascia una risposta

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it