Arretrare sul piano dei diritti dei minori significa rinunciare al futuro dell’Italia

ott 10, 2012 Categorie: Media ,Sui mass media

ONU: ZAMPA, DOMANI PRIMA GIORNATA DELLE BAMBINE

(AGI) – Roma, 10 ott. – “Si celebra domani la prima Giornata mondiale delle Bambine e delle Ragazze voluta dall’Onu. I numeri del fenomeno della violenza sulle bambine dovremmo ascoltarli come voci che gridano giustizia: nel mondo una bambina su quattro e’ sessualmente abusata prima dei 18 anni”. Lo dichiara Sandra *Zampa*, capogruppo per il Pd in Commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza.

“Il dramma di queste bambine o adolescenti che patiscono la violazione del corpo, la mutilazione, la violenza, la malnutrizione e la violazione dei diritti propri della persona non puo’ essere ignorato oltre, ma deve diventare priorita’ nell’agenda politica dei governi. In Italia – prosegue Zampa – ci sono sei abusi al giorno a carico di bambine o giovani donne, secondo l’indagine Terre des Homme e Ansa.

Dice bene Spadafora, Garante nazionale Infanzia, quando denuncia che nel nostro Paese le priorita’ non sono i bambini e gli adolescenti: mancano risorse, manca una cultura dei diritti dei minori. Siamo alla viglia di nuove elezioni politiche e credo che questo debba essere un dato essenziale nella composizione di un programma di governo. Arretrare sul piano dei diritti dei minori significa rinunciare al futuro dell’Italia”.

(AGI) Mal 101828 OTT 12

Print Friendly
Be Sociable, Share!
abc last ott 10, 2012 Categorie: Media ,Sui mass media

Lascia una risposta

Appuntamenti

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa