Piano Nazionale per l’Infanzia è inadeguato e totalmente privo di risorse.

ott 28, 2010 Categorie: Territorio ,Sul territorio
Tag: , .

Infanzia, Serafini-Zampa (Pd): No a piano nazionale inadeguato Roma, 28 OTT (Il Velino)

– “Non e’ credibile un Piano per l’Infanzia e l’adolescenza il cui programma di azioni e’ totalmente privo di risorse.

La politica e’ chiamata a dare risposte, tanto piu’ oggi che la crisi economica e sociale pesa sulla societa’ e penalizza fortemente i piu’ deboli. Tra loro i bambini sono certamente al primo posto. Questo il motivo per cui il Pd ha detto no alla proposta del governo“. E’ quanto dichiarano la senatrice Anna Serafini, vicepresidente della bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza e la deputata Sandra Zampa, capogruppo del Pd in commissione.

“Sulla necessita’ di avere un Piano non abbiamo mai avuto dubbi – sostengono le parlamentari Pd – anzi, semmai lo troviamo tardivo. Ma questo piano non si rivela al’altezza dei problemi che bambini, adolescenti e famiglie sono costretti ad affrontare quotidianamente, ne’ puo’ essere soddisfacente per chi lavora con i bambini.

Numerosi sono i rilievi ai contenuti – spiegano le parlamentari – ma due sono le precondizioni che il Piano non rispetta, sottolineate anche dalla Conferenza delle regioni, che, d’altra parte ha espresso parere non favorevole.

La prima e’ l’indisponibilita’ a trovare da parte del governo risorse e priorita’ soprattutto alla luce dei tagli previsti in
finanziaria (oltre 3 miliardi di euro tolti alle politiche sociali ed educative nel prossimo triennio al netto dei tagli delle risorse per i comuni).

L’altra precondizione riguarda la mancata scrittura dei Livelli essenziali dei diritti sociali e civili dei bambini e degli adolescenti. Anche in questo caso si tratta di una mancanza aggravata dall’assenza di un fondo dedicato all’infanzia e al’adolescenza e dalla restrizione delle risorse ex lege 285 che le riserva solo ad alcune citta’ che non superano
il 15% della popolazione al di sotto dei 18 anni”.

“Nelle scorse settimane, in vista della formulazione del parere sul Piano – continuano le Serafini e Zampa – abbiamo ascoltato molte associazioni, istituzioni dei territori (Anci, Upi, Conferenza Stato Regioni) e rappresentanti della
giustizia minorile, e tutti hanno avanzato numerosi rilievi e osservazioni sul piano,dall’assenza di un sistema di monitoraggio alla necessita’ di indicare i livelli di assistenza, alla totale assenza di risorse, aspetto quest’ultimo sottolineato da tutti all’insufficienza delle azioni del diritto alla partecipazione civica e sociale dei minori alle gravi lacune sulle politiche per l’integrazione in riguardo ai minori stranieri. Tutte osservazioni che abbiamo condiviso e in larga parte assunto nel parere che abbiamo illustrato oggi in commissione.

Non serve promuovere i diritti se i diritti non sono esigibili e non si puo’ fare propaganda a spese dei minori. Il Pd continua il suo impegno per superare queste e le altre difficolta’ che ci vengono da un incombente federalismo che rischia di aggravare le gia’ inaccettabili differenze tra Nord e Sud Italia.

E’ cambiato il contesto sociale, culturale e legislativo in Europa e nel resto del Mondo e per questo investire sui piu’ giovani diventa necessario e ancorche’ indispensabile per vincere la sfida del futuro, concludono le parlamentari Pd”. (com/sbm) 281812 OTT 10

Print Friendly
Be Sociable, Share!
abc last ott 28, 2010 Categorie: Territorio ,Sul territorio
Tag: , .

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it