La RAI celebri la giornata delle donne trasmettendo “Troppo amore” di Liliana Cavani

Liliana Cavani sul set di "Troppo amore"

Liliana Cavani sul set di "Troppo amore"

“La regista Liliana Cavani ha girato un importante tv movie dal titolo “Troppo amore” dedicato al tema della violenza e dello stalking contro le donne. Il film, presentato al Festival di Roma del 2011, è stato elogiato e apprezzato unanimamente dalla critica.

Ma la RAI non lo trasmette, lo tiene chiuso in un cassetto. Eppure gli esperti e gli operatori non fanno che ripetere che l’informazione, la sensibilizzazione della società e delle nuove generazioni può contrastare la diffussione della violenza contro le donne e favorire un clima che aiuti a sviluppare una contro cultura, quella dei diritti della persona, del rispetto dell’altro.

Ho preparato una interrogazione a risposta immediata in assemblea rivolta alla Ministro Fornero perchè si faccia parte attiva presso la dirigenza della RAI e si possano così rimuovere gli eventuali ostacoli o resistenze e il film possa essere inserito nei palinsenti RAI.

Io stessa ho assistito alla proiezione in anteprima e, se avessi una figlia quindicenne, glielo farei vedere almeno tre volte per farle capire che esiste un modo per difendersi, che la violenza non va mai subita, che il fenomeno esiste e non è isolato. Subiscono violenza le donne di tutti i ceti, italiane e straniere, mogli, compagne o figlie di facoltose o più modeste famiglie.

Nessuna di noi è al sicuro e può essere certa che a lei non toccherà finchè non prevarrà una cultura dei diritti della persona,
donna, uomo, migrante, minore, anziano, malato…

L’interrogazione non si limita a questo, ma chiede anche come e con quali strumenti si intenda contrastare il fenomeno, grave e in crescita, della violenza contro le donne. Potete voi stessi leggerla qui di seguito. Tutte le donne deputate del Partito Democratico hanno sottoscritto l’interrogazione che sarà depositata oggi, dopo la consueta raccolta delle firme conclusa ieri sera.

Credo che la RAI avrebbe potuto programmare la visione del film della Cavani per l’8 marzo: sarebbe stato un bel modo per celebrare la giornata dedicata alla donna.

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it