Nello sport la vittoria è correre, ma ora corriamo per vincere !

Allo Stadio, in via dello Sport, per incontrare il comitato regionale Uisp. Si è parlato di attività sportive e politiche pubbliche. E non si partiva da zero. Il governo Prodi ha infatti varato diverse misure per promuovere il diritto allo sport. Dall’istituzione del “Fondo per lo sport di cittadinanza” ai contributi per l’impiantistica. Dallo stanziamento di maggiori risorse per il Comitato Paraolimpico italiano e gli eventi di rilevanza internazionale fino alla detrazione fiscale delle spese per la pratica sportiva dei ragazzi. 

Bisogna andare avanti su questa strada, diffondere l’attività sportiva il più possibile. D’altronde, che lo sport debba diventare un diritto a tutti gli effetti, ed esteso all’intera popolazione, la Uisp ce lo ricorda già dal nome (Unione Italiana Sport per tutti). E da più di cinquant’anni di storia.   
C’è una frase, davvero significativa, che ho letto sul sito dell’associazione:
“Nella nostra radice culturale più profonda non si corre per la vittoria, la vittoria è correre”.
Credo che questo approccio sia estremamente educativo, nello sport come nella vita.
In prima battuta viene da pensare al problema del doping, che rischia di distruggere lo sport e la salute di tanti ragazzi. Rischia di togliere la poesia. Poi viene in mente il problema della violenza nel mondo del calcio, dettata da una competizione troppo spesso esasperata.

Ma dietro a quella frase c’è tutto un mondo che l’associazionismo rappresenta, un universo fatto di inclusione, partecipazione, socializzazione.

La rilevanza dello sport non sempre viene riconosciuta.  Un’importanza per la vita sociale data da tutti i valori e gli insegnamenti che porta con sé e ha dentro di sé: la disciplina e la perseveranza. Il risultato che si conquista con gradualità, grazie all’impegno profuso e alle forze dispiegate. La gratificazione e lo scoraggiamento e la voglia di riprovare. La lealtà.

Sono convinta che la politica abbia un preciso dovere nell’incentivare la pratica sportiva. Si tratta di un’esigenza per il nostro stare bene, per una buona qualità della vita. Le politiche per lo sport rappresentano una componente significativa delle politiche di Welfare: lavorano per il benessere fisico e sociale, per la formazione personale e al vivere comune, attivano un potente agente di inclusione e di tolleranza. 
 
La scuola e l’università devono recuperare un ruolo in questo senso: serve un programma di discipline sportive lungo l’intero percorso di studi, servono nuovi impianti, serve l’ammodernamento di quelli esistenti.

Intanto, prepariamoci a correre! L’appuntamento con Vivicittà, storica manifestazione podistica organizzata dalla Uisp, è per domenica prossima, 6 aprile. Un modo anche per farsi trovare in forma per la domenica successiva, quando il traguardo sarà l’ urna elettorale… 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
abc last apr 2, 2008 Categorie: Campagne elettorali ,Campagna 2008
Tag: , , , .

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it