Anche sugli appalti per i CIE avevamo ragione noi. Non si può piegare la dignità umana ai pareggi di bilancio

” L’articolo apparso oggi sull’Avvenire dove, tra l’altro, si denuncia la vicenda dell’assegnazione dell’appalto per il CIE di Bologna, non è che la conferma di quanto più volte ribadito da parlamentari ed esponenti del PD bolognese: i bandi di gara al ribasso per la gestione dei CIE sono un errore e non solo non offrono garanzie sufficienti per la dignità delle persone trattenute, ma rappresentano un reale pericolo di infiltrazioni di organizzazioni non idonee, se non addirittura affiliate alla criminalità”.

E’ quanto dichiara Sandra Zampa, deputata Pd e prima firmataria di un interpellanza urgente sulla questione dei bandi di gara al ribasso per la gestione dei CIE, CSPA, CDA, CARA.

“La Prefettura di Bologna ha fatto bene a sospendere l’ingresso del nuovo gestore del CIE, ma se il Governo e il Ministro Cancellieri avessero accolto le indicazioni contenute nell’interpellanza urgente presentata nel marzo scorso e firmata da numerosi colleghi del Partito democratico, oggi non ci troveremmo in questa situazione.

La risposta che allora il governo ci diede fu del tutto insoddisfacente e lacunosa. Non si possono piegare dignità umana e sicurezza delle persone ai pareggi di bilancio e il pareggio di bilancio, quando non si concilia con la tutela delle persone, non può restare il solo obiettivo. Non in un Paese civile”.

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

Appuntamenti

  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

mese per mese

Nel sito

Facebook

"IlFuturoHaRadiciAntiche"

Iscriviti alla newsletter di Sandra Zampa
Leggi informativa sulla Privacy
Per cancellare iscrizione invia richiesta a info@sandrazampa.it